RACCONTI DELLE STELLE è una performance interattiva ideata dalla Biblioteca dei Ragazzi e rivolta a genitori e bambini.

La performance ruota intorno ai miti e leggende legate alle costellazioni: un serbatoio particolarmente stimolante in letteratura.

Prima della scrittura, l’uomo leggeva il cielo e vi scopriva dei segni, delle immagini, che diventavano parole, storie, racconti.

Se si tratta di stimolare il piacere di leggere nei più giovani, si può forse fare ricorso a questa metafora, a questa primissima idea di lettura, a queste primissime storie, cercando di rievocare quella stessa fascinazione, curiosità, meraviglia.

La performance consiste in una prima fase di lettura, narrazione e ascolto e una seconda fase di scrittura che coinvolge direttamente i partecipanti.

Due personaggi, una giovane donna (Zal) e un bambino (Manas), accompagneranno i partecipanti in un viaggio narrativo nel quale ogni oggetto, ogni parola, ogni gesto ha un sapore mitologico e quasi sacro.

L’intero percorso è pensato per essere vissuto dai bambini insieme ai genitori o comunque insieme a un adulto che possa accompagnarli e calarsi totalmente nell’esperienza insieme a loro.

L’asse adulto-bambino, dove l’adulto funge da guida per il bambino, è rappresentato sulla scena dai due personaggi scelti e si rispecchia, nella nostra idea, sulla platea dei partecipanti.
Per questo è necessario che ogni bambino non viva l’esperienza da solo ma in compagnia di un adulto che sia per lui una guida anche nella vita.

La performance è stata presentata per la prima volta a Dicembre 2015 all’interno della rassegna curata da SpazioTeatro e dedicata alle famiglie.

La performance è attualmente disponibile per scuole o gruppi.

 

foto1 finale Racconti MoBo 11 
 
                                                               

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

domenica 17 Aprile ore 16.00 - presso L'Attrattoria - Parco Ecolandia

Per info su prenotazioni e modalità di partecipazione:
La Biblioteca dei Ragazzi: 3278824099
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.